giovedì 7 luglio 2011

Paure

Finalmente ho avuto il coraggio di ammettere a me stessa che ciò che più mi spaventa, ciò che scatena le mie abbuffate è il timore di essere abbandonata, di rimanere sola. L'ho capito in un attimo, è stato come "illuminarmi" in un secondo. Adesso sento il bisogno, oltre che di piangere, di aprirmi agli altri.
1bacione

20 commenti:

  1. Allora apriti e mostra la tua bellezza al mondo.
    Potrà sembrare difficile, ma la tua luce verrà riflessa negli altri e ti riscalderà come mai prima. Un bacione <3 :**

    RispondiElimina
  2. Spero che aprirti di più ti faccia sentire un po' meglio e ti ridia un po' di equilibrio.
    un bacione anche a te (:

    RispondiElimina
  3. L'altro giorno parlavo con mia madre al cell,noi siamo lontane e io vivo sola per l'università.. le ho detto di essermi abbuffata di kinder bueno..e lei, mi ha detto le tue stesse parole..mi sento sola, e io ho paura della solitudine.

    RispondiElimina
  4. Aprirti ti farà benissimo!
    bravissima, è un passo avanti verso la guarigione, sono felicissima per te!

    RispondiElimina
  5. Le abbuffate son sempre sinonimo di qualche disagio...e l'anoressia è la conseguenza di disagi tramutati in traumi.Non conosco la tua storia,ma se arrivi a dire che finalmente hai messo luce dentro di te...beh,è un grande passo.Non sarai più ostacolata dall'ammettere davanti al mondo i tuoi bisogni...Brava,continua così. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Capire dove sta il disagio è il primo passo per guarirne..
    Bacione!

    RispondiElimina
  7. brava, hai gia fatto un grande passo scoprendo quale era il tuo problema, apriti agli altri e vedrai che andrà meglio.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. E' una brutta sensazione, comunque è un grande passo quello che hai fatto, passa da me se ti va (:

    RispondiElimina
  9. Hai fatto il passo più grande, ammetterlo.
    Ora stai serena che sarà tutto in discesa! ;)
    Se hai bisogno di piangere, piangi! Non c'è nulla di meglio di un bel pianterello che poi ci fa sentire davvero sollevate e magari anche più leggere!
    stay strong! un bacio

    RispondiElimina
  10. è difficile capire da cosa è stato "scatenato" l'inizio di tutto ciò ed è ancora più difficile ammetterlo a se stessi.
    Sei forte tesoro <3

    RispondiElimina
  11. brava bella, forza, ti sostengo :*
    paddie

    RispondiElimina
  12. Ehi, ci hai chiamate? Siamo qui, tutte per te :) ci siamo noi ad ascoltarti e a farti forza. Quando ti senti sola, esci. Sorridi alla gente per strada,entra nei negozi e chiacchera con le commesse... magari c'è qualcuno che aspettava proprio gente come te. Non mollare. Ti abbraccio forte. Petite

    RispondiElimina
  13. vai sul blog
    iosonostataqui.blogspot.com
    c'è una sorpresa

    RispondiElimina
  14. Come ti capisco provo le tue stesse identiche cose...anch'io ho avuto un forte periodo di abbuffate, era orribile mi sentivo sempre male...
    ti seguo un bacio *

    RispondiElimina
  15. ciao sono eleonora che seguivi.se vuoi ora mi trovi qua
    iosonostataqui.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. Se pensi sia la cosa giusta, non temere.
    Ti seguo.

    RispondiElimina
  17. capire qual'è il problema è sempre una cosa positiva
    ti seguo
    baci!

    RispondiElimina
  18. Tu non rimarrai sola. Noi ti seguiamo! <3

    RispondiElimina
  19. spero che tu potrai stare meglio :)
    da oggi ti seguo :) e se vuoi passa anche tu da me http://stobeneforse.blogspot.it/

    RispondiElimina